Domenica 26 maggio ore 15:00-16:00

con Giulia Scarpelli

L’Acsd Victory-Salute e Fitness è lieta di presentare l’Open Day di Yoga e Gioco-Sport per bambini delle Scuole Elementari.

01-Yoga Bambini

L’obiettivo è quello di portare il bambino a un completo e armonioso sviluppo psicofisico attraverso:

– il gioco ed altre attività che possano ampliare la sua capacità espressiva e comunicativa;

– esercizi fisici per sviluppare le capacità senso-percettive e gli schemi motori di base – dinamici e posturali – per adattarli ai parametri spazio-temporali dei diversi ambienti in cui può venire a trovarsi, attraverso anche la progressiva acquisizione della coordinazione dei movimenti e della padronanza del proprio comportamento motorio nell’interazione con l’ambiente;

– tecniche attinte dallo Yoga per imparare a respirare correttamente, a rilassarsi e a gestire i pensieri e le emozioni.

L’Open Day sarà guidato da Giulia Scarpelli.

L’evento è riservato ai bambini delle scuole elementari iscritti all’associazione culturale sportiva dilettantistica Victory-Salute e Fitness.
Il contributo richiesto per la tessera associativa annuale è di 10 euro.
La tessera da diritto di partecipazione a tutte le attività e ai corsi rivolti ai bambini fino a dicembre di quest’anno ed include l’assicurazione sanitaria.

Per ottenere la tessera è necessario effettuare l’iscrizione entro sabato 25 maggio presentando il certificato medico del bambino per idoneità alla pratica di attività sportiva non agonistica.

Per appuntamento potete contattare il 3482561772 (anche su whatsapp) o scrivere a info@centrolisticovictory.it

Chi è Giulia Scarpelli: 

Giulia Scarpelli

Attrice e autrice teatrale, nata a San Benedetto del Tronto, vive a Roma. 

Insieme a Daniele Zappalà, attore, regista e compositore catanese, da anni si dedica alla scrittura e alla messa in scena di spettacoli di prosa, di monologhi dedicati a temi sociali e di rappresentazioni di Teatro Sacro, con spettacoli sui temi biblici e sui Santi. 

Creano la form teatrale del Mimo In Canto, un genere che esalta lo spessore di alcuni temi mediante la figura poetica del mimo e attraverso il canto; e un repertorio di Spettacoli Dedicati al Cuore Bambino, rivolti a grandi e piccini, sulla Commedia dell’Arte e sul Natale, che contengono sempre un messaggio legato ai valori della vita, rappresentato attraverso la leggerezza e la poesia, nonché tramite il divertimento, la comicità e un grande coinvolgimento del pubblico.

Parallelamente i due attori conducono laboratori teatrali per bambini – “I Piccoli Teatranti”-, ragazzi –“I Giovani Teatranti” – e adulti – “Genitori in cerca d’Autore”, collaborando con scuole pubbliche e paritarie, sia in orario extrascolastico con l’attività di doposcuola che curricolare di supporto all’attività didattica.

L’interesse per lo yoga, e per la pratica e la ricerca spirituale, nasce dalla necessità di lavorare costantemente per allenare  e formare lo strumento della propria arte, che l’attore vede coincidere con il materiale stesso di cui dispone, e che è se stesso, nella totalità del proprio corpo-mente-spirito, per una maggiore consapevolezza nell’espressione artistica. 

Si forma come insegnante di yoga per bambini presso la scuola di Yogare per Crescere e consegue la qualifica di Tecnico Societario di I Livello FGI (Federazione Ginnastica Italiana) Salute e Fitness nella sezione Kid’s Play Moving, desiderando offrire la stessa integrazione tra i vari aspetti dell’essere anche nell’insegnamento ai più piccoli.

Cos’è lo Yoga per Bambini e Ragazzi,

di Giulia Scarpelli

yoga bimba

Lo yoga è un percorso che riunisce e riassembla le varie parti dell’essere che la vita quotidiana, e le sue bizzarre vicissitudini, ci fa disperdere, dimenticare e fraintendere. 

I bambini non sono esenti da questi stravolgimenti, anzi, sono più esposti degli adulti agli innumerevoli stimoli, e, non avendo ancora elaborato e costruito filtri, accolgono qualsiasi cosa manifestando disagi e fastidi. Lo yoga a loro dedicato è un importante e prezioso strumento in tal senso e la cosa straordinaria è che opera attraverso il gioco. È un nuovo modo di giocare. Ma è anche un viaggio da vivere insieme, mano nella mano, in un cerchio che è la prima onda di risonanza di un intento opportunamente lanciato, dove chi conduce la lezione è formalmente l’insegnante, ma il luogo in cui la lezione stessa si conduce, da sola, è quello del ricordo, attraverso il gioco e le tecniche, ma soprattutto nella corrente di finestre ancora aperte sulle percezioni e su un vicinissimo passato di sola, libera anima. È uno stimolo dunque, per ri-conoscersi, per  affrontare al meglio le difficoltà, per crescere sapendo di poter utilizzare una tavolozza ancor più grande di colori per definire sempre meglio il proprio mondo e creare un repertorio, che si fa via via sempre più ricco, di “atti psicomagici”, suoni, mudra, posizioni, a cui poter attingere per superare ansie e paure.

È un metodo educativo atto a favorire lo sviluppo di una personalità equilibrata e armoniosa perché cura e accompagna il suo sviluppo psicofisico attraverso uno sguardo e un lavoro più fine all’interno delle sfere di esperienza della corporeità e della motricità. 

Lo yoga per bambini mira, in questo senso, allo sviluppo delle capacità senso-percettive e degli schemi motori di base; ad una progressiva acquisizione della coordinazione dei movimenti; al mantenimento della flessibilità e della buona salute; alla calma della mente; all’acquisizione di una positiva immagine di sé, come essere unico e “unito”, che si confronta con gli altri, che socializza e che, partendo dal gruppo dei pari, estende la propria energia all’umanità.

Il clima ludico coinvolge il bambino con vivacità, grazia e leggerezza, nel rispetto di se stesso, degli altri e degli spazi fisici ed emotivi propri e condivisi.

Le classi di yoga per bambini si chiudono con un laboratorio artistico-espressivo: musica, danza, disegno, attività manuali e tutto ciò che possa essere espressione e manifestazione creativa ispirato al lavoro svolto.

Ricorda che: La pratica dello Yoga si fa senza scarpe: a tutti i partecipanti verrà perciò richiesto di portare dei calzini antiscivolo e di indossare un abbigliamento comodo.

Cosa faremo durante l’Open Day:

ACCOGLIENZA E SISTEMAZIONE IN CERCHIO

– Si definisce insieme lo spazio della pratica e ci si “accorda”, come strumenti diversi, ma che dovranno creare insieme una bellissima sempre nuova armonia.

GIOCHI DI PRESENTAZIONE E DI ESPRESSIONE DEL PROPRIO STATO EMOTIVO

– Inizialmente per conoscersi, in seguito per continuare a dare voce ed espressione al proprio nome  e allo stato emotivo del momento descrivendolo attraverso un colore, un oggetto, un suono…

APERTURA DELLA CLASSE DI YOGA

– Mantra iniziali

ATTIVITA’ LUDICO-MOTORIE

– Si prende possesso, confidenza e misura con lo spazio, proprio e degli altri, e si scioglie il corpo abbandonando le tensioni e scaricando le energie di troppo.

INTRODUZIONE DI TECNICHE TRADIZIONALI

– Attraverso giochi, fiabe, favole e racconti si propongono asana, mudra, tecniche respiratorie, meditazioni e canti.

RILASSAMENTO

– Rilassamento fisico con visualizzazioni e suggestioni positive

CHIUSURA DELL’INCONTRO 

– Canzone e mantra finale

 LABORATORIO ARTISTICO ESPRESSIVO

– Ispirato alla lezione