La Tormalina, l’autostrada dell’energia!

1-tormalina
di Nishandeva Kaur (Maria Cristina Rosini)

Un bentornato a tutti voi! Oggi vorrei parlarvi di una pietra portentosa, molto rivalutata negli ultimi anni perché ha la capacità di accrescere le vibrazioni energetiche: sto parlando della Tormalina, che appartiene al gruppo delle pietre che lavorano sul primo chakra, nella variante nera, ed è composta da ferro e alluminio. 

Detta anche Sciorlite, deriva dalla parola “thoramalli” di origine cingalese, che significa “arcobaleno di colori”, data la sua enorme varietà in natura. 

Se la osserviamo attentamente, presenta delle striature che corrono su tutta la sua lunghezza. A volte possiamo trovare all’interno, e sulla superficie, anche delle striature più chiare, mentre se troviamo delle concrezioni di quarzo chiaro, la pietra prende il nome di Quarzo Tormalinato.  

È una pietra trasformatrice: attraverso le sue linee, infatti, converte le vibrazioni pesanti in carica energetica positiva; le sue striature sono come autostrade lungo le quali l’energia scorre velocemente! A differenza di tante pietre che assorbono, la Tormalina non assorbe, ma converte.

Ecco perché viene collocata in luoghi strategici: in ambienti malsani dove ci sono cariche negative; in luoghi molto affollati; in un luogo ove c’è stata una discussione o un litigio, in quanto è in grado di trasformare quelle vibrazioni basse in energia di luce. 

Questo cristallo protegge dalle influenze negative e dai cosiddetti “vampiri energetici” come uno scudo, aiutandoci ad incanalare nella giusta direzione la nostra energia, invitandoci a prendere consapevolezza della nostra luce interiore, per una costante crescita personale. 

La Tormalina nera ha la capacità di riflettere tutta la tavolozza di colori esistenti, dal bianco più candido al nero più profondo: per questo motivo offre la migliore espressione affiancata ad ogni altra pietra, esaltandone le caratteristiche. 

Può essere pertanto posta durante una seduta di cristalloterapia tra un chakra e l’altro, per aumentare il flusso energetico. 

Solitamente la troviamo sotto forma di “matite” sottili e lunghe che, essendo biterminate, contengono un elevato potenziale energetico. Con un’attenta e continua pratica, questa pietra può essere usata ponendola sulla testa, in prossimità del cranio, per sviluppare l’attività cerebrale; a livello mentale, permette di allineare la propria coscienza alla forza cosmica. 

È molto utile a scopo protettivo, per l’operatore Reiki, tenere una pietra medio-grande di Tormalina vicino al corpo durante i trattamenti. 

A livello fisico, riduce le nevrosi e lo stress e, importantissimo, neutralizza i campi elettromagnetici: è utile porla infatti sul comodino o in ambienti pieni di tecnologia (computer, wi-fi, tv, cellulari, etc..) per attutire le onde negative. 

La tormalina nera può essere molto utile anche per i disturbi dell’udito e per dolori di varia natura: stimola il sistema immunitario rafforzando l’intero organismo. 

Può essere purificata in acqua corrente e sotto l’influsso lunare; sconsiglio invece l’utilizzo del sale, perché potrebbe inserirsi lungo le striature, danneggiandole. Utilizzando il giusto metodo di pulizia, la tormalina nera tornerà splendidamente a compiere il suo straordinario lavoro! 

A presto!

WhatsApp Image 2018-11-09 at 15.26.44

Mi chiamo Maria Cristina Rosini e sono nata a Roma il 18/10/1967. Da sempre amante dell’arte in tutte le sue forme, nel 2003 inizio da autodidatta a realizzare semplice bigiotteria con perline, fino ad arrivare nel 2007, dopo numerosi corsi, alla realizzazione di alta bigiotteria con cristalli Swarovski e componenti in argento. Nel 2011 mi avvicino all’Hatha Yoga e nel giugno 2012 apprendo la tecnica del Kundalini Kriya Yoga di Mahavatar Babaji. Nel 2012 conseguo l’attestato di Hot Stone Massage ed inizio a relazionarmi alle pietre in un senso più profondo, quello della Cristalloterapia, dapprima con la lettura di diversi libri – tra cui quelli di Gienger e Raphaell – poi partecipando ai corsi di I e II Livello della “Prima Accademia dei Cristalli e delle Scienze di Luce” di Fufi Sonnino, conseguendo nel 2013 il Master in “Utilizzo dei Cristalli nel Campo Eterico Umano”. Sono Operatrice Reiki di I e II Livello nel Metodo Usui. A maggio 2016 ho partecipato al Seminario di Numerologia Tantrica tenuto da Jagat Kaur. Da novembre 2016 realizzo dei Japamala in pietre naturali su richiesta, tenendo conto della Numerologia Tantrica e delle effettive necessità della persona. I Cristalli vengono purificati usando un trattamento adatto ad ogni tipo di pietra, recitando un mantra e creando uno spazio sacro.

 

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*