L’esperienza di Sandra con il Reiki

Reiki1

Salve, mi chiamo Sandra ed ho 55 anni. 

Nel 2016 sono stata sottoposta ad un’operazione devastante a causa di un carcinoma ovarico ed ho iniziato, nuovamente e con non poche complicanze, la chemioterapia. 

Il mio corpo però, già devastato dall’operazione, non era pronto ad affrontare il protocollo terapico prestabilito. Non avevo forze e le mie energie erano ridotte ai minimi termini. Mia figlia, che pratica Kundalini Yoga, mi ha consigliato di provare ad aiutarmi con il Reiki, praticato dalla sua insegnante di yoga e Master Reiki, Jagat Kaur (Pamela). Sono andata fiduciosa a provare perché conosco personalmente Pamela e perché quando si tratta di salute cerco sempre di conoscere e sperimentare cose nuove. 

Devo ammettere che già dai primi incontri – ai quali andavo solo e soltanto accompagnata in auto da qualcuno, perché non riuscivo a tenermi in piedi né tanto meno a guidare – ho sentito un po’ di forza aumentare nel mio corpo. 

Seguendo il suggerimento dell’insegnante, ho iniziato ad incontrarmi con lei per praticare Reiki sia prima che dopo le giornate di chemioterapia e pian piano ho sentito tornare a me energia e forza. Per chi conosce gli effetti della chemioterapia sa bene di cosa sto parlando!

Dopo questa esperienza mi sento di consigliare di praticare Reiki soprattutto come coadiuvante a tutti coloro che si trovano in una situazione simile alla mia e che vogliono aiutare il loro corpo e il loro spirito ad affrontare questo “mostro”; ma più in generale credo che sia un notevole supporto per tutti, dal momento che la vita di tutti i giorni ci mette a dura prova e spesso non è facile bilanciare la nostra energia.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*