L’Ossidiana Nera, la pietra che sconfigge i demoni!

Ossidiana Nera
di Nishandeva Kaur (Maria Cristina Rosini)

Bentornate care lettrici e… lettori! Devo dire con immensa gioia che anche l’universo maschile si sta avvicinando sempre di più al misterioso Universo dei Cristalli. 

Oggi vorrei farvi conoscere una pietra molto usata anche per monili maschili: l’Ossidiana Nera. Pietra vitrea di origine vulcanica, nasce dalla solidificazione piuttosto rapida della lava. La presenza di inclusioni solide, liquide o gassose all’interno di questa bellissima e potente pietra fa sì che esista in natura una discreta varietà di ossidiana: abbiamo l’Ossidiana Mogano, chiamata così perché contiene ferro, e l’Ossidiana Arcobaleno che, contenendo gas, presenta un aspetto molto colorato; la varietà rossa e quella azzurro-verde, che troviamo in commercio, sono invece artificiali. 

Fate attenzione, quindi, al momento dell’acquisto e recatevi sempre da professionisti del settore.

L’Ossidiana Nera è una pietra tra le più antiche e veniva utilizzata per creare strumenti ritualistici. Era ritenuta capace di sconfiggere i demoni e gli sciamani stessi usavano questa pietra per entrare in contatto con gli spiriti. 

È una pietra molto potente, perché agisce come un magnete: attira le forze spirituali concentrandole nel corpo fisico; in questo modo è possibile cambiare la qualità della propria vita! È come irradiare sul piano materiale una quantità maggiore di forza e luce. 

Possiamo dire perciò che questa pietra “costringe” al cambiamento, spesso senza lasciare tregua: per questo deve essere usata con cautela, se non si è pronti ad affrontare i cambiamenti che ne potrebbero seguire. Potrebbe essere definita la pietra Guerriera della Verità. 

In cristalloterapia l’Ossidiana può essere collocata sul Primo Chakra e sul Terzo, per ancorare le energie più elevate nel corpo fisico, insegnando come portare luce nella propria oscurità. 

Essendo molto attiva dal punto di vista energetico, il suo uso sul piano fisico è piuttosto ridotto; va però menzionata per alleviare ogni forma di dolore fisico. 

A livello mentale si usa per disciogliere il risentimento, la rabbia e come antistress; risveglia il potenziale non rivelato e spesso inattivo. 

È possibile ricaricare la pietra alla luce della Luna e per le proprietà prima menzionate, è preferibile indossarla incastonata in bracciali od anelli. 

Un caro saluto e a presto!

WhatsApp Image 2018-11-09 at 15.26.44

Mi chiamo Maria Cristina Rosini e sono nata a Roma il 18/10/1967. Da sempre amante dell’arte in tutte le sue forme, nel 2003 inizio da autodidatta a realizzare semplice bigiotteria con perline, fino ad arrivare nel 2007, dopo numerosi corsi, alla realizzazione di alta bigiotteria con cristalli Swarovski e componenti in argento. Nel 2011 mi avvicino all’Hatha Yoga e nel giugno 2012 apprendo la tecnica del Kundalini Kriya Yoga di Mahavatar Babaji. Nel 2012 conseguo l’attestato di Hot Stone Massage ed inizio a relazionarmi alle pietre in un senso più profondo, quello della Cristalloterapia, dapprima con la lettura di diversi libri – tra cui quelli di Gienger e Raphaell – poi partecipando ai corsi di I e II Livello della “Prima Accademia dei Cristalli e delle Scienze di Luce” di Fufi Sonnino, conseguendo nel 2013 il Master in “Utilizzo dei Cristalli nel Campo Eterico Umano”. Sono Operatrice Reiki di I e II Livello nel Metodo Usui. A maggio 2016 ho partecipato al Seminario di Numerologia Tantrica tenuto da Jagat Kaur. Da novembre 2016 realizzo dei Japamala in pietre naturali su richiesta, tenendo conto della Numerologia Tantrica e delle effettive necessità della persona. I Cristalli vengono purificati usando un trattamento adatto ad ogni tipo di pietra, recitando un mantra e creando uno spazio sacro.

 

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*