Risotto “Gotico”

WhatsApp Image 2019-03-07 at 13.52.35
di Daniele Aragona

Per oggi ho un piatto “Gotico” da proporvi …

Perfetto per serate romantiche o guardando un film horror con amici; farà sicuramente il suo figurone!

Ingredienti per 2 persone:

-180 g di riso per risotti*

-400 g di verza rossa

-2 cucchiai di misto timo, coriandolo e cumino

-2 spicchi di aglio

-1/4 cipolla

-3 chiodi di garofano

-succo di limone,  bicarbonato, foglie fresche di piante aromatiche se occorre

-olio

WhatsApp Image 2019-03-07 at 13.52.10

Preparazione del brodo:    WhatsApp Image 2019-03-07 at 13.52.06

Portiamo ad ebollizione 0,75 litri di acqua salata, poi spegniamo il  fuoco e immergiamo la verza dopo averla tagliata a fette e lasciamola a mollo un paio di ore. Filtrando il tutto avremo, da una parte, la verza appena cotta ma ancora croccante – che useremo magari per un contorno – e dall’altra un estratto di colore molto scuro ricco di antocianine, che useremo per conferire al risotto il particolare colore desiderato.

WhatsApp Image 2019-03-07 at 13.52.19

Le antocianine sono indicatori di acidità e cambiano colore in base al Ph della soluzione. Dobbiamo cercare di mantenere il ph intorno a 7 per avere il colore viola: quindi se durante la preparazione il nostro piatto diventasse troppo “blu”, correggeremo con qualche goccia di limone, e se fosse, invece, troppo rosato, aggiungeremo un pizzico di bicarbonato.

WhatsApp Image 2019-03-07 at 13.52.16

Facciamo ora rosolare la cipolla in padella con un filo di olio fino a dorarla, e mettiamola da parte. Nella padella mettiamo ora il riso e lo tostiamo un paio di minuti a fuoco molto basso. Poi aggiungiamo le spezie, la cipolla rosolata e mezzo bicchiere di estratto riscaldato. Attendere che quasi tutto il brodo evapori per aggiungerne altro e continuare così finché il riso non sia completamente cotto

Poco prima di portare in tavola aggiungere delle foglie di menta o basilico per contrastare il colore viola del risotto con il verde delle foglie. Sarà un effetto scenico stupefacente!

Eccolo qua…

WhatsApp Image 2019-03-07 at 13.52.35

*Ad oggi esistono numerose varietà di riso in commercio, per ogni tipo di ricetta. Soprattutto in Italia, dove la legge permette di usare nomi commerciali (e “storici”) per varietà di riso “moderne”, rendendo a volte i risultati delle ricette poco prevedibili.

Suggerisco a riguardo la visione del video “Il mondo del riso è bugiardo. Tu pensi di comprare Carnaroli o Arborio, ma la realtà è un’altra” – https://www.youtube.com/watch?v=qLAona8HB0A&vl=it)

E la lettura del testo:  “Contro natura. Dagli OGM al «bio», falsi allarmi e verità nascoste del cibo che portiamo in tavola”, di Dario Bressanini e Beatrice Mautino.

WhatsApp Image 2018-12-29 at 12.32.57Daniele nasce a Roma negli anni ′80. Appassionato tanto di erbe selvatiche quanto di chimica, cucina e sopravvivenza, diventa vegano nel 2013. Passeggiando per boschi per isolarsi dal caos del quotidiano, approfondisce la sua curiosità per la natura iniziando ad “assaggiare” bacche e foglie riconosciute. Tra i suoi autori preferiti sicuramente Tito Lucrezio Caro. Ed è proprio nel “De Rerum Natura” che trova le basi della propria spiritualità.

 

 

 

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*